Pagine

mercoledì 29 luglio 2015

Una carriera stroncata sul nascere.

Allora, avevo preparato un raccontino, una robetta quasi scolastica, una provina per iniziare e per scaldarmi. Volevo partecipare ad un concorso letterario, un concorsino, di nicchia, per rompere il ghiaccio. In questo ultimo mese l'ho letto, riletto, ho tagliato ma soprattutto aggiunto, mi pareva troppo corto, troppo semplice, poco strutturato e avrei voluto aggiungere personaggi e avventure ma poi mi dicevo, non esagerare, va bene così, sarà un raccontino.
Ieri sera, con uno Scettico stanchissimo, affronto i miei problemi amministrativi di iscrizione: versamento, come, dove, quante copie, formato, che pure quello era un problema, scheda, motivazione.
Lo Scettico, con la palpebra in calo e in tutto relax, chiede:
- Quante battute?
- Max 8000.
- Le hai contate?
- A parte che non so come si fa ma sono ampiamente sotto, non è un problema...
Lo Scettico smanetta sul suo portatile mentre io, penna e calamaio, mi applico sulla motivazione che deve essere di tot righe per lato al quadrato, interlinea 1.
- Sei a più di 40000 battute, senza il titolo. Con l'introduzione e la fine sei a 8600? Invio?
Adesso, ditemi voi e se qualcuno avesse bloccato Louisa May Alcott per il numero di battute dei suoi primi racconti, io cosa leggevo da bimba?
Raccontino bocciato, concorso chiuso.
Passo direttamente alla categoria romanzo.


17 commenti:

  1. Io, che non ho mai avuto il dono della sintesi, non ci avrei neppure provato. Pensa che fatico a contenermi persino negli atti giudiziari!
    Comunque, la categoria romanzo è anche più bella !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sicuramente più impegnativa...chissà!

      Elimina
  2. Ahahahahha mi hai fatto ridere, per fortuna che l'avevi limato di qua e di là.
    Cerca un altro concorso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti...immaginati se non mi contenevo! ;) Cerco...

      Elimina
    2. Immaginati se non mi controllavo e lasciavo andare la fantasia....;)
      Cerco...

      Elimina
  3. Migola che cosa ti devo dire? Ti ho letto, spiato un po' in giro, mi sono affezionata e mi sono iscritta..sei simpaticissima!
    Spero in un tuo gradito ricambio!
    http://rockmusicspace.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille! Faccio un giro da te!

      Elimina
  4. Ooooh
    Non sai quante volte mi è successo nei miei articoli scientifici (sono una storica dell'arte): e me ne accorgevo sempre al momento della consegna! Conosco il dramma... ma dopo così tanto allenamento ho imparato anche l'arte del taglia e cuci... magari fai ancora a tempo! O no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io! Storica dell'arte intendo...
      Il concorso è chiuso, ci saranno altre occasioni!

      Elimina
  5. non demordere, sai scrivere benissimo, sei allegra, ironica, originale... perché fermarsi??? vai avanti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renata!! Vado avanti, promesso! Un abbraccio.

      Elimina
  6. adaugus@tin.it30 luglio 2015 21:51

    A me hanno fatto ridurre un testo scientifico ed ero furibonda, ma poi, con pazienza, scuci e ricuci perchè le cose le devi dire comunque, alla fine ce l'ho fatta. Vai avanti, sei bravissima a scrivere, hai una prosa piacevole, arguta, divertente, profonda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Cercherò altre possibilità...intanto scrivo e metto da parte! ;)
      Un carissimo abbraccio.

      Elimina
  7. A me è andata peggio: ho partecipato ad un concorso dove non si dovevano superare le 1000 battute. Doveva essere il racconto di un sogno. I primi tre classificati avrebbero vinto un weekend in Trentino. A furia di limare ce l'ho fatta ed ero fiduciosa. Mi vedevo già nel centro benessere con vista monti... Ovviamente non ho vinto e soprattutto i tre racconti premiati non erano niente di che.
    Ma tu non desistere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diecimila...ci stavo! ;)
      Quello che più mi acchiappava del concorso non era il premio, non mi ricordo nemmeno cos'era, ma il fatto che avrebbero fatto, faranno, un libro con i migliori non so quanti racconti e lo pubblicheranno, ecco quello mi sarebbe piaciuto proprio! Non desisto!! Grazie...

      Elimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.