Pagine

giovedì 18 aprile 2013

Diciotto aprile


Diciotto aprile

Spero che se ne stiano seduti da qualche parte, su una terrazza innondata di luce, ad esempio, a parlare di noi, di noi che siamo ancora qui.
Lui le ha tenuto un buon posto, quello d'angolo con la vista migliore, come  lei aveva chiesto in un sussurro, quattro anni prima.
Lei si è presentata puntuale, bellissima e profumata come sempre.
E non c'è più dolore, niente paura, nessuna ansia. Un tempo infinito e splendente.
Così semplicemente, un appuntamento che è un inizio e non una fine.
E penso che stiano sorridendo ascoltando le voci tutte intorno. Voci che non avevano dimenticato.
E credo che le nostre lacrime li intristiscano un po' in questa giornata così splendente.
E così cercherò di non piangere, non oggi.
Ciao papà, ciao mamma.

32 commenti:

  1. Straordinaria dedica piena di amore e umanità. Non riesco a dire altro perché sono commosso. Un abbraccio affettuoso.
    Carlo

    RispondiElimina
  2. Grazie Carlo...è una giornata difficile, molto difficile! Li ho persi tutti e due lo stesso giorno e questa incredibile coincidenza è intensa e dolorosa al tempo stesso. Mi prendo volentieri l'abbraccio.

    RispondiElimina
  3. Tesoro!!!! ti sono vicino vicino nel tuo dolore!...Come é strana la vita, questo giorno che per te é cosí triste, per me é una gioia, xké 17 anni fá nasceva Fabrizio. TVB
    Rossella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È semplicemente la vita,Ross! Giorni felici e lutti che si incrociano, in un baazar colorato che è il mondo! Auguri al dolcissimo Fabrizio, bello come la sua mamma! ;)

      Elimina
  4. Che bella donna era tua madre, e tu le assomigli. Un post molto sentito e delicato.

    RispondiElimina
  5. Grazie Pyperita...mi fai molto piacere dicendomi questa cosa, mi piace l'idea di assomigliarle e un modo per non perderla! Un abbraccio caro.

    RispondiElimina
  6. Sono sicura che sono su una grande terrazza piena di luce, come sono sicura che ci vedono, ci seguono e vorrebbero che fossimo felici per loro che hanno finalmente finito di vivere paure, ansie e, soprattutto, dolore!
    Certo, ci mancano, ma meglio la sofferenza per la loro mancanza che quella di vedere e vivere il loro dolore.
    Certo che era proprio bella la nostra Mauretta :)
    Ciao ciccia, una bacione grosso e sorridi, loro vogliono così, tu eri lo scopo della loro vita e non vogliono (dico non vogliono, no non vorrebbero!) vederti piangere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era bellissima! Ma anche il Livio...;)
      Un baciotto a te e a presto!

      Elimina
  7. La somiglianza con tua madre è straordinaria.
    Ti abbraccio Sabri e ti stringo forte, forte.
    Enrica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Enrica...è bello averti qui, oggi! ti abbraccio

      Elimina
  8. Davvero le assomigli molto, non l'avevo mai notato prima. Ma forse non avevo mai cercato la vostra somiglianza.
    Mi sembra di vederla ancora, fare capolino dalla porta del mio ufficio per farmi un breve saluto e parlare un po' di te :-)
    Un bacione
    Mariatn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando tu l'hai conosciuta, la Bestia, come lei chiamava la sua malattia l'aveva gia morsa e tante volte...e lei mi diceva : sono stata dalla Mariatn e ti saluta abbiamo batolato un po'!! Mariatn...che fortuna averti incrociato! Grazie blog! ;)

      Elimina
  9. quanti bei ricordi , ci mancano davvero tanto. un bacione Sabri da divinacallas.

    RispondiElimina
  10. Saranno anche commossi per le tue dolcissime parole!
    Tale madre tale figlia! Complimenti ^_^ una tenera carezza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Margherita, grazie!
      Conoscendo "il generale" come la chiamava papà, avrebbe detto: dai dai su ci sono un sacco di cose da fare...
      Non amava la commozione!
      Un generale non si commuove! ;)

      Elimina
  11. Ciao ,eccomi qui,sul tuo angolino .Mi ha commossa la dedica ai tuoi genitori. Straripante d'amore ,nostalgia e dolore dell'anima . E' vero cmq che sei uguale alla tua mamma , bellissime !! Mi fa immenso piacere averti trovata ! Passerò spesso. Ti abbraccio .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fa piacere anche a me averti incrociata qui nel mondo web! ;) Grazie!

      Elimina
  12. Senza parole adeguate ma a ricordare tua mamma ci sono anch'io. Ciao Sabrina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Guido...tu ci sei, c'eri anche il 20 aprile di due anni fa, silenzioso e presente, ci sei. Grazie!

      Elimina
  13. Non riesco a mandarti altro che un abbraccio grande grande. Ma grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io mi scaldo del tuo abbraccio, grazie Zio!

      Elimina
  14. Risposte
    1. Lo ricambio e ti ringrazio...un bacio

      Elimina
  15. Ciao cara nuova amica. Se ti fa piacere ho un premio per te. Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Non riesco a commentare. Lacrimoni commossi pieni di stupore e dolore che nuotano nella gioia di una sorprendente coincidenza che sottolinea e evidenza la storia di vero amore di due vere persone. Un abbraccio sincero

    RispondiElimina
  17. Un abbraccio a te, cara amica! A volte le parole non servono...

    RispondiElimina
  18. Ho letto queste tue parole rivolte ai tuoi genitori e mi si inumidiscono gli occhi che vogliono lacrimare. Sarà- l'età ma penso a quello che hai scritto e mi commuovo.
    Un caro, carissimo saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Aldo, non importa se è l'età o la tua sensibilità, l'importante è che hai partecipato con me a ricordarli! Un caro saluto anche a te!

      Elimina
  19. Quasi piangevo. Cazzo. Che foto fantastica. Ti bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piace tanto questa foto, c'è complicità e amore che si vede! Un abbraccio!

      Elimina
  20. oh... che bellissimo saluto e ricordo! Che bello pensare che davvero sia andata così...
    Un abbraccio! :-)

    www.wolfghost.com

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.