Pagine

giovedì 20 marzo 2014

Messaggi contrastanti


Questa mattina, mentre preparavo la colazione, il pick-up del vicino si accende.
 A proposito, qui in Ammerica le macchine si accendono da sole, mentre il proprietario è ancora in casa, in doccia, in cucina, loro si riscaldano e viste le temperature è meno una tamarrata di quanto si può pensare all'inizio.
Dicevo, questa mattina, con un buio profondo, stavo preparando la colazione quando i fari del macchinone si accendono illuminando il prato e uno strano sfavillio mi incuriosisce...che sia neve?
Neve, ancora.
Una mezz'oretta dopo sono già  proiettata, con la solita dotazione di: giacca a vento, cappello, guanti sacchetto ( chi ha un cane ha capito l'utilizzo del sacchetto!), nella frescolina mattina del Michigan.
Marciapiedi ghiacciati, neve a cumuli, alberi in completo sonno invernale e qualche povero scoiattolo    infreddolito.
Ma dopo pochi minuti eccole!
Le oche canadesi sono di ritorno, a coppie, a stormi riempiono il cielo di grida e si chiamano e si raccontano e si scambiano coordinate di nidi e di laghi.
A loro non importa della neve di oggi perché la sentono la Primavera, la sentono nel becco e nelle ali e la raccontano volando basse.
Noris ed io le guardiamo affascinati.
Noris veramente preferisce gli animali terrestri che sono a portata di naso ma io adoro questi uccelli imponenti, che volano fianco a fianco per tutta la vita, cercando ogni volta un posto giusto dove fare il nido. Nonostante il peso riescono ad essere così  eleganti.
E grazie alle oche canadesi mi ritrovo a pensare che la Primavera è alle porte, ci credo e sorrido sola, in mezzo alla neve che mi sfarfalla intorno.
Buona Primavera a tutti.

15 commenti:

  1. Renata Chiarani20 marzo 2014 14:51

    Grazie per questa, el mio spirit e stato sollevato.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Renata di essere diventata una lettrice così attenta del mio blog! Un abbraccio.

      Elimina
  2. Cara Mìgola, credo che questo tempo stia andando fuori controllo, e non solo in America ma in tutto il mondo!!! cerchiamo di affrontare con calma ciò che continuamente succede.
    Le prossime generazioni avranno forsi più problemi di noi con la natura...
    Buona primavera cara qamica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo credo anch'io Tomaso siamo solo all'inizio di grandi cambiamenti climatici. Buona Primavera a te.

      Elimina
  3. Certo che è troppo bello questo post! Ho fatto un giretto anch'io dalle tue parti attraverso il tuo racconto.... ad occhi aperti!!!
    Però le auto che si mettono in moto da sole..... interessanti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buffe le auto autonome...grazie Ktml.

      Elimina
  4. Bella questa immagine delle oche a coppie nel cielo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao MammainOriente...qui la natura è veramente incredibile ed è facile da raccontare! ;)

      Elimina
  5. Non invidio la neve del Michigan: qui è tutto uno sbocciar di fiori e l'aria si sta ammorbidendo in modo gentile. Siamo in attesa della solita mazzata di freddo di Marzo, con qualche scivolata anche in Aprile a volte. Quest'inverno qui è stato incredibilmente mite. Buona Primavera Mìgola!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo che non invidi questo tempo...oggi -8...ma ti pare??

      Elimina
  6. Ciao Mìgola!
    Qui sulle rive del nostro lago di oche se ne vedono tante; si vedono anche gli svassi, superbi quando vanno in calore, e ogni tanto le anatre mandarine multicolori. Ma è vero che vederne uno stormo in volo è sempre una visione nuova. Ora le fòlaghe iniziano a fare i nidi e l'altro giorno sul Garda c'èra un grande cigno impegnato nella stessa opera. Loro la sentono prima di noi la primavera. Ma vedrai che arriva, arriva!
    Ciao, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo Guido...i cumuli di neve faticano a sciogliersi per le temperature ancora invernali ma mi dicono che poi arriva tutto di un botto. Vedremo. Sono in piena scoperta. Un caro abbraccio.

      Elimina
  7. Io qui ho i merli e se la passano decisamente meglio. E' tempo di semine e loro si stanno ingrassando con i semini che non vengono ben ricoperti o con i lombrichi che ogni tanto spuntano, ahimè per loro, dalla terra. I miei grassi e pasciuti merli sono meno intriganti delle oche canadesi, ma a me piace pensare che siano quelli che hanno nidificato lo scorso anno nella mia siepe e che ho protetto dai vicini tenendo il segreto di quel nido. Comunque sia è una primavera più ruspante, ma pur sempre primavera. Spero veramente per te che la neve la smetta, sarà che io la reggo a piccole dosi (nel senso di 2 giorni al massimo). Ciao Migola, un abbraccio. Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Informati sul tempo in Bulgaria...;) Ciao carissima.

      Elimina
  8. Grazie a te Renata di essere diventata una lettrice così attenta del blog! un abbraccio.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.