Pagine

lunedì 11 febbraio 2019

Mary Celeste

Questa Italia è come una sirena ormai per me.
 Mi lego forte al pennone innevato di questo Michigan gelato ma lei mi chiama ormai.
Mi manda messaggi seduttori che mi spaventano perchè lo so che dietro il suo trucco pesante e la bocca a forma di cuore c'è una signora di mezza età piena di acciacchi che ti chiede solo di aiutarla a portare la spesa al quarto piano e con l'ascensore guasto da anni.
Mi tengo forte al parapetto di questo Michigan perennemente in tempesta.
Questa Italia è un palestrato tatuato che mi fa l'occhiolino ormai.
Mi manda occhiate piene di sottintesi e guizzi di muscoli che mi mettono ansia perchè lo so che dietro quei draghi colorati sui bicipiti ci sono dolori reumatici e vene varicose.
Questa Italia è così vicina che quasi riesco a toccarla ma proprio adesso ho paura ad allungare la mano.
Mi aggrappo al boccaporto, Capitano, non Le sembra di vedere un iceberg?
Lei vede iceberg tutte le volte che la traghetto da qualche parte, Signora.
No, no, Capitano. Le assicuro che questa volta lo vedo bene, anzi lo sento, lo intuisco. Lo vede laggiù? Sembra una piccola isola caraibica ma sotto è una immensa massa di ghiaccio tagliente. Ci squarcerà lo scafo.
Questa Italia canta canzonette per distrarmi ormai.
Mi incateno al timone ma lo so che ormai è stato inserito il pilota automatico. Questo Capitano è solo qui per fare scena, per allietare i clienti e mangiare al tavolo d'onore.
Questa Italia è un cucciolo di Labrador che gioca con la palla ma lo sento ringhare in sottofondo e non scondinzola mai.
Capitano dia l'ordine di fermare la nave, c'è un uomo in mare.
È un vecchio trucco, Signora. Ci provano in tanti.
Avanti tutta. Rotta verso la Penisola.

6 commenti:

  1. Cara Sabrina, pure io vivo all'estero, e penso spesso a tante cose come queste.
    Ciao e buona settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Non sapevo che Mary Celeste fosse una nave "fantasma". Si impara ogni giorno qualcosa di nuovo. Mi fa un po' ansia, ma sempre avanti tutta, a guardare indietro non serve , a guardare avanti si può sbagliare meglio vivere oggi!

    RispondiElimina
  3. stai per tornare? per una vacanza o per sempre? quando verrai ci ritroveremo un giorno.

    RispondiElimina
  4. L'Italia è più bella vista da lontano, io l'ho provato, è come vedere un quadro, lo vedi bene nella sua interezza solo alla distanza giusta,
    da vicino vedi solo i particolari che spesso è impossibile mettere insieme. Stai bene lì, stacci bene. Ciao.

    RispondiElimina
  5. Ma Mayfield Street è ancora così abbandonata o ha ripreso vita?

    RispondiElimina
  6. Detroit è una città che sta evolvendo in velocità. Dopo cinque anni certi quartieri sono irriconoscibili. Speriamo sia una ripresa duratura e che sappiano sganciarsi dal mercato dell'auto che secondo lo Scettico è pericolosamente ciclico. Mìgola

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.