Pagine

mercoledì 11 febbraio 2015

In anticipo

L'amore si coniuga in vari tempi e modi,
l'amore si ricarica per contatto,
l'amore non invecchia e si trasforma,
l'amore si nasconde negli angoli più strani
e ti assale, ridendo, mentre sei  triste.
L'amore è multiforme
e ogni forma si trasforma, distorcendo l'immagine precedente.
L'amore è suono, pelle, odore.
L'amore è attesa,
paziente ascolto vestito di desiderio.
L'amore è distanza dolorosa.
L'amore sono occhi stanchi e capelli dimenticati nel pettine, il mattino,
sono ciabatte vicino al comodino e pigiami aggrovigliati sotto il letto.
L'amore sono le tue braccia che mi aspettano sempre.
L'amore è anche qui, silenzioso e paziente, seduto accanto al dolore.

6 commenti:

  1. Perché da qualche tempo incontro tanta difficoltà a lasciarti un commento?
    Avevo già scritto ed ora riscrivo (sperando che poi non venga pubblicato tre volte) soltanto la conclusione: la nostalgia rimane attaccata alla pelle. Hai tutta la mia comprensione.
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Guido...la nostalgia rimane infilata nel cuore. Un abbraccio grande.

      Elimina
  2. Bellissima. Mi ritrovo molto nella frase: L'amore si trasforma

    RispondiElimina
  3. l'amore si trasforma e ci trasforma

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse si trasforma per trasformarci... ;)

      Elimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.