Pagine

giovedì 29 maggio 2014

Polvere di stelle...ma anche di strisce!

Ritorno a casa, nel mio blogghino, dopo l'emozione della trasferta.
Casa. Questa nuova casa qui in Merica  mi assorbe in maniera totale e i lavori assomigliano vagamente a quelli della Sagrada Familia, quantomeno nella tempistica.
Ho scoperto che gli artigiani ammericani sono super specializzati e questa non è cosa buona.
Chi mette i tubicini dell'acqua  non osa toccare i fili elettrici, chi monta i mobili in legno ha orrore dell'acciaio, chi è addetto ai pavimenti odia profondamente quelli dei mobili e non sopporta quelli dei muri, quelli dei muri hanno un'allergia grave per quelli dei fili elettrici e cercano di sabotarne il lavoro nottetempo ... ma tutti hanno in comune un amore smodato per la polvere 'che, se non riescono a produrla in buona quantità in loco, se la portano in comodi sacchetti monodose direttamente nel camioncino per spargerla, con classe, come fosse la polverina magica di Trilli.
Ma la figura che apprezzo maggiormente in questi giorni è quella dell'architetto: femmina, sempre elegantissima, dinerovestita, capelli lunghi, lucidissimi e mani curate alla perfezione, entra in casa come un'apparizione, sorride felice anche quando qui regna il caos più totale (tanto lei la cucina l'ha pulita e perfetta), mi dice cose incomprensibili ma sicuramente tecniche e precise, guarda con sospetto i miei jeans e le mie t-shirts impolverate e se ne esce sfarfallando.
L'altro giorno però ho lasciato, involontariamente certo,  che Pelosone le facesse tante coccole...e chi ha cani sa che siamo in piena stagione del cambio pelo.

Aggiornamento in tempo reale:
quelli che hanno installato il piano di lavoro in marmo hanno sbagliato misure e hanno fatto un buco troppo piccolo che non permette l'installazione della piastra di cottura al super specializzato installatore che se ne è andato offesissimo...

"Mister, ehi mister sorry, si è dimenticato di spargere la solita quintalata di polvere..."
È andato...
Peccato. Comunque per allargare il buco nel marmo con la mola diamantata ne faranno sicuramente anche per lui...







16 commenti:

  1. Povera! Anche a me avevano sbagliato la misura del foro del piano in quarzo del bagno. Per allargarlo hanno fatto quintali di polvere finissima tipo talco che è arrivata ovunque. Si vede che è destino...

    RispondiElimina
  2. E' vero, quando fanno lavori in casa, spargono polvere a volontà, polvere che rirovi anche dopo anni.

    RispondiElimina
  3. Ragazze NON mi state aiutando psicologicamente! ;)

    RispondiElimina
  4. Che bello leggerti! anche quando si tratta di odiata polvere e peripezie con operai il tuo racconto scivola mascherando con sagace ironia of the desperate housewife.

    Mi ha fatto sbellicare dal ridere la vendetta silenziosa del Pelosone sull'architetto!!!
    Mitica!!! Meno male per lei che Pelosone da lupone qual'è non sbavi come il setter di mia figlia ;D

    Buona fine maggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Renata...no Pelosone non sbava ma sa essere tanto insistente con la richiesta di coccole e su pantaloni neri chic questo ha un suo effetto! ;) Buon fine maggio anche a te!

      Elimina
  5. Ho mal di testa pensando a questo errore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io farei venire mal di testa a chi lo ha fatto!!

      Elimina
  6. Ohmamma se penso al periodo dei lavori in casa... ahhhh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma i tuoi artigiani erano così specializzati? Ma noi avevamo in Italia quelle splendide figure dell'artigiano tutto fare...dimmi che ci sono ancora!

      Elimina
  7. Sto facendo due lavoretti in casetta di campagna...c'è sempre qualche imprevisto!
    Speriamo bene...un saluto grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imprevisto o errori mascherati da imprevisto? ;)
      Augurissimi.

      Elimina
  8. Io di un architetto così non credo che mi fiderei! Quanto alle ristrutturazioni, ci siamo dentro anche noi ma non vivendoci ancora e' tutto un altro vivere. Mentre ero incinta del nano abbiamo fatto l'ampliamento di casa....un incubo durato tutti i nove mesi, oltre alla polvere rompevano anche la parte di casa sana e mi sono ritrovata a imbiancare le pareti all'ottavo mese di gravidanza per risparmiare...altro che artigiani tutto fare, ormai sono spariti!
    Un abbraccio super solidale e occhiolino al Pelosone...un mito!

    RispondiElimina
  9. Qui a Bologna si chiama "CIAPINARO" quello che sa fare tutti i "ciapini", ossia il tuttofare, quello che sa piastrellare, mettere la carta da parati, tirar su un cartongesso, farti un impianto elettrico e riparare il ferro da stiro, ecc.
    Stanno scomparendo pure qui; nel mio palazzo resiste uno che conta 83 primavere e prima di chiamare un artigiano, andiamo tutti a chiedere consulenza a lui.
    Ma trovali gli eredi di simili personaggi, siamo sulla strada degli ammericani pure noi. Idem per la polvere: una volta facevano il lavoro e prima di andarsene avevano il buon gusto di ripulire, ora se ne sbattono altamente.
    Comprendo la tua amarezza e quanto stai passando, ma io ho riso di cuore nel leggerti .... non sono io impertinente, sei tu che sai scrivere sdrammatizzando .... mica puoi aspettarti conforto, puoi solo aspettarti risate.
    Ciao, buona giornata :). Marilena

    RispondiElimina
  10. Qui non solo gli architetti ma i professionisti sono cosi', e poi sono alla mano e accarezzano i cani. Da noi solo perche' ti sei laureato (voglio dire, pure gli asini ormai) pensi di potertela tirare all'infinito.

    RispondiElimina
  11. Quando noi abbiamo rifatto il bagno, un giorno sono tornata dal lavoro ed il piastrellista avava messo 6 Piastrelle ( media 1piastrella/ora). Erano perfette, ma.....Non penso che in Italia il tipo avrebbe fatto molta strada!!!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono letti e meditati con entusiasmo dall'autrice del blog che si riserva il diritto di cancellare quelli poco educati o in lingue non comprensibili.